miti e misteri





Misteri d'Italia

Città del Mistero in Italia

Castelli da Visitare in Italia

Città del Mistero in Italia

Luoghi del Mistero in Italia

Luoghi insoliti e curiosi in Italia

Luoghi e simboli esoterici in Italia

Oggetti misteriosi in Italia

Streghe e stregoneria in Italia

Fantasmi, apparizioni e spettri in Italia

Castelli Infestati in Italia


Disponibile il nuovo numero di E-nigma




Misteri dal Mondo

I luoghi più misteriosi del mondo

Gli oggetti più misteriosi del mondo

Manoscritti e Codici Segreti

I grandi misteri della storia

Egitto: archeologia misteriosa



I Viaggi nel Mistero

I siti archeologici più misteriosi del mondo

Segreti e Misteri di Praga


Esoterismo e Misteri

Significato dell'Esoterismo

Significato e Simbologia dei Numeri

Significato e Simbologia dei Colori

Significato delle Figure Geometriche

Significato e Simbologia degli Alberi

Significato e Simbologia degli Animali

Significato degli Elementi Naturali

Significato dei Simboli Esoterici

Significato dei Simboli Massonici

Significato e Simbologia della Cabala

Significato e Simbologia dei Tarocchi


Leggende

Personaggi leggendari

Luoghi e leggende di Re Artù

Le leggende di Carlo Magno

Leggende dei Santi

Leggende e significato delle Festività

Leggende e fiabe sul Gatto

Leggende Metropolitane


Mitologia

Creature Mitologiche

Divinità greche e romane - Dèi dell'Olimpo


I Record del Mondo

Indice dei record mondiali

I fiumi più lunghi del mondo

Le montagne più alte del mondo

Le città più grandi e popolose del mondo

I grattacieli più alti del mondo

I film più visti nella storia del cinema

Le auto più veloci del mondo

Le auto più economiche del mondo


Fantasy e Mondi Fantastici

Il Piccolo Popolo

Il mondo degli Gnomi

Il mondo dei Troll

Le Creature del Piccolo Popolo in Italia


Ufologia e Alieni

Ufo e ufologia

Abduction e Rapimenti Alieni

Crop Circle o Cerchi nel Grano


OOPArts


Parapsicologia e Paranormale

Spiriti e Spiritismo

Medium e Medianità

Fenomeni e Facoltà Paranormali

Le Mantiche


Immagini Fantasy

Immagini di Donne Angelo

Immagini di Donne Vampiro


Immagini di Draghi e Dragoni

Immagini di Fate

Immagini di Licantropi o Lupi MannarI

Immagini di Unicorni









OGGETTI VOLANTI NON IDENTIFICATI NELLE OPERE D'ARTE
INTERVISTA A ROBERTO VOLTERRI







Riguardo il nostro passato più recente, in Italia un ricercatore è andato a scoprire tracce aliene nelle opere d’arte arrivando a delle conclusioni sorprendenti; stiamo parlando dello scrittore e ricercatore Roberto Volterri, che non molto tempo fa pubblicò un libro alquanto evocativo “Narrano antiche cronache, ricordi dal nostro futuro” nel quale raccoglie tutte quelle opere d’arte rinascimentali e non che conterrebbero oggetti volanti non identificati. A molti di questi oggetti, il dott. Volterri tenta di dare una spiegazione iconografica ma per alcuni di loro il caso rimane ancora aperto. Leggiamo le parole di Roberto Volterri in merito:

Intervista condotta da Michele Rossi autore del libro "Interviste con il Mistero"



Come nasce la sua passione per la ricerca degli oggetti volanti non identificati nelle opere d’arte?

Il mio interesse per queste tematiche nasce molto tempo fa; cominciai con un interesse per la parapsicologia perché mio padre si interessava di materie come yoga, ipnosi ecc; poi ho allargato gli orizzonti anche nei confronti dell’ufologia concentrando però le mie ricerche su quelle che sono le testimonianze del passato. All’epoca della fotografia non era difficilissimo creare dei falsi, oggi con i computer e ancora più semplice ma a metà del XV secolo forse non era proprio nell’immaginario collettivo raffigurare degli oggetti che oggi noi potremmo definire oggetti volanti non identificati.


Ci può fare alcuni esempi?

presnza di ufo nelle pittureAbbiamo delle testimonianze abbastanza interessanti come il dipinto attribuito alla scuola di Filippino Lippi o Filippo Lippi dal titolo Madonna e San Giovannino, conservato a Firenze, presso Palazzo Vecchio: ci sono raffigurazioni in ambito religioso molto simili a quella in questione ma questa è molto particolare perché in cielo sembra evoluire una sorta di disco volante. La cosa interessante è la presenza di tre osservatori: ad esempio un pastore che si copre gli occhi poiché l’oggetto evidentemente è molto luminoso; poi è presente un cane che abbaia a quest’oggetto (un cane di solito abbaia a un oggetto concreto e non a un’entità astratta); è presente anche un terzo osservatore (messo in evidenza con tecniche al computer), un pastore insieme al suo gregge che accovacciato per terra osserva anche lui l’oggetto. Cosa sia esattamente non saprei dirlo, anche se è definibile come oggetto volante non identificato. Di testimonianze del genere ne esistono molte altre: un’opera in particolare mi colpisce essendo io di Roma, anche perché non ho mai visto nevicare nella capitale il 5 di agosto come viene rappresentato nel dipinto; si tratta dell’opera di Masolino da Panicale (metà del XV secolo) nella quale egli si rifà a una cronaca di Fra Bartolomeo da ufo misteri pittureTrento del 1244 il quale descrive un evento accaduto a Roma, dove oggi c’è Santa Maria Maggiore. Nell’opera vediamo una nevicata provocata da “strani” oggetti. Uno in particolare incuriosisce perché sembra quello che oggi potremmo definire disco volante. Da questi oggetti scende una sostanza simile a neve che è caduta realmente anche da quelli fotografati nel 1955 e che hanno addirittura provocato l’interruzione di una partita a Firenze, nel 1954, proprio per la presenza in cielo di oggetti del genere che rilasciavano questa strana sostanza chiamata ‘Capelli d’angelo’. Un’altra opera interessante è quella conservata a Montalcino (Si) che rappresenta un oggetto che qualcuno di più stretta osservanza ritiene una sorta di globo terrestre ma che invece somiglia molto allo Sputnik, lanciato nel 1957. Certamente volendolo interpretare da un punto di vista più ortodosso assomiglia a un globo terrestre come altri raffigurati in opere simili. Un’altra opera ancora può essere quella di Carlo Crivelli conservata alla National Gallery di Londra che rappresenta una sorta di toroide da cui parte un fascio luminoso che colpisce la Vergine Maria. Andando ancora più a ritroso nel tempo ci sono altre raffigurazioni come quella rappresentata nel 1561 a Norimberga dove vengono raffigurati dei cilindri in cielo da cui fuoriescono delle sfere variamente colorate. Quindi nell’iconografia religiosa sono presenti dei particolari che potremmo definire anacronismi ma che letti in un’ottica ufologica non danno la prova ma, comunque indizi di un certo spessore che non siamo soli nell’universo cosa che mi sembra abbastanza plausibile.


Cosa ne pensa del cosiddetto Astronauta di Palenque?


In un mio viaggio in Messico mi sono recato a vedere di persona il famoso Astronauta di Palenque che risale al VII-VIII secolo d.C. in cui è presente un personaggio al centro che tiene in mano quelli che sembrano essere dei comandi; al di sotto della figura umana raggomitolata escono delle fiamme e del fumo. Sono forse testimonianza che qualcuno in quell’epoca ha visto qualcosa che poi ha raffigurato?


Ci può parlare dell’opera conservata in Kosovo, a Visoki Dekani e del controverso Papiro Tulli?

ufo ufologia nelle pitture A Visoki Dekani c’è un monastero della metà del XIV secolo in cui sono presenti altre raffigurazioni curiose: si tratta di una sorta di stelle con all’interno dei personaggi che sembrano le stiano pilotando attraverso il cielo; potrebbero ricondursi a qualcosa di carattere ufologico ma potrebbero appartenere senza alcun problema anche alla normale iconografia di carattere religioso. Il Papiro Tulli, di cui si comincia a parlare nel 1934, perché capitò nelle mani di Alberto Tulli, noto curatore della sezione egizia del Musei Vaticani, fu tradotto dallo ieratico, cioè dalla lingua egizia in uso presso la classe sacerdotale, in geroglifico e poi ulteriormente tradotto. Sembra che il papiro descriva un evento di carattere ufologico ma in realtà, ulteriori indagini fatte in tempi più recenti (nel 2006), hanno portato alla conclusione che si tratta di un falso creato aggiungendo alcune parti prese dalla grammatica egizia, collegandole tra loro in maniera tale da dare l’impressione che si stia descrivendo un fenomeno di carattere ufologico.


Vi sono prove scritte che farebbero credere a visite di astronauti nel passato?

Oltre a quelle che ho descritto poco fa ve ne sarebbero numerose altre; anche Benvenuto Cellini descrive di aver visto in cielo qualche cosa che oggi potremmo ricondurre a un evento di natura ufologica; Giulio Ossequente, Corrado Licostene, nei loro scritti hanno appunto illustrato fenomeni che oggi potremmo vedere, attraverso l’occhio dell’uomo tecnologico, in chiave ufologica. Ma al di la di queste testimonianze sono assolutamente convinto che non siamo soli nell’Universo. L’ostacolo principale che viene mosso a questa ipotesi sono le distanze: se noi oggi facessimo presente a un aborigeno australiano che in sei o sette ore si riesce ad attraversare l’oceano e ad arrivare negli Stati Uniti lui non ci crederebbe perché è abituato ad andare da un isolotto all’altro su una barchetta, impiegando magari qualche giorno. Quindi può darsi che da qualche parte il livello tecnologico sia talmente più elevato del nostro da non rappresentare più un ostacolo per gli spostamenti interplanetari.

intervista di Michele Rossi a William Facchinetti Kerdudo
Tratta dal libro "Interviste con il Mistero"
La parola agli esperti


Leggi le altre interviste agli esperti di mistero in Italia


Argomenti correlati

Gli oggetti più misteriosi del mondo
I siti archeologici più misteriosi del mondo
Luoghi misteriosi in Italia
Manoscritti e codici segreti
Castelli infestati in Italia
I misteri nella storia
Oggetti misteriosi in Italia


Libri consigliati